Storia

La prima edizione della BDC si è disputata nel 1970: nei primi anni lo spirito con cui veniva organizzata e corsa, anzi, camminata, la BDC era molto lontano dalla competizione, infatti non c'è traccia di classifiche fino al 1975 e si narra che in una delle prime edizioni arrivarono prima al traguardo i "camminatori" di chi doveva posizionare lo striscione d'arrivo! Negli anni però si è fatto strada anche un sano agonismo, mentre l'organizzazione si è andata affinando.

DSC 8114 lowLo spirito della camminata è rimasto intatto, ma adesso la BDC è anche una "competizione" nel senso più sano del termine.

Il record, sul vecchio percorso, dai 655 mslm di Baceno ai quasi 1.800 di Crampiolo è di Severino Bernardini che nel 1998 tagliò il traguardo in 56'50", mentre il record di partecipanti è stato nel 2010 con 486 iscritti.

Nel 2012, primo anno sul nuovo percorso, vinsero il giovane Marcello Ugazio e Scilla Tonetti: ovviamente i loro tempi, rispettivamente 1h17'59" e 1h36'27", furono i record sul percorso rinnovato.
Nel 2013, sempre sul percorso rinnovato, il primo a tagliare il traguardo è stato Alberto Gramegna in 1h15'18", nuovo record; tra le donne è tornata al successo, dopo le vittorie del 2011 e del 2012, la lombarda Susanna Serafini; anche per lei nuovo record, in 1h31'36". Il 2014 ha visto la vittoria di Mattia Scrimaglia lo strepitoso tempo di 1h13'36", ovviamente nuovo record. Tra le donne dopo diversi piazzamenti vittoria per Annalisa Cappelletti, in 1h35'04".
Il 2015 è stato segnato dal ritorno in grande stile di Emanuela Brizio, che ha stravinto la gara femminile stabilendo ovviamente il record sul nuovo percorso di gara con 1h27'56". La gara è stata vinta dal forte Alessandro Turroni che ha eguagliato il tempo 2014 di Scrimaglia: 1h13'36".

ALBO D'ORO COMPLETO